Teleriscaldamento Città di Rozzano


L'impianto di evacuazione fumi per la "CENTRALE DI TELERISCALDAMENTO CT1 DI ROZZANO" rappresenta un nuovissimo, completo e complesso esempio di progetto realizzato da Camini Wierer. L'impianto è stato integralmente progettato e prodotto dalla nostra azienda per il committente, al quale è stata messa a disposizione la completa assistenza relativa alla fase di posa.

Si tratta di un impianto multiplo che comprende camini e rispettivi canali da fumo al servizio di quattro caldaie per la centrale termica, più due camini e rispettivi canali da fumo per i motogeneratori.

Dei quattro camini della centrale termica:

- uno è al servizio di caldaia a gas/gasolio a tre giri di fumo di potenza utile pari a 13800 kW, di diametro nominale interno pari a 1200 mm e si sviluppa per una altezza pari a 21,00 m dal piano di calpestio della centrale termica;

 - uno è al servizio di caldaia a gas/gasolio a tre giri di fumo di potenza utile pari a 11200 kW, di diametro nominale interno pari a 1100 mm e si sviluppa per una altezza pari a 21,00 m dal piano di calpestio della centrale termica;

 - uno è al servizio di caldaia a gas/gasolio a tre giri di fumo di potenza utile pari a 7800 kW, di diametro nominale interno pari a 900 mm e si sviluppa per una altezza pari a 21,00 m dal piano di calpestio della centrale termica;

- uno è al servizio di caldaia a gas/gasolio a tre giri di fumo di potenza utile pari a  2100 kW, di diametro nominale interno pari a 500 mm e si sviluppa per una altezza pari a 21,00 m dal piano di calpestio della centrale termica;

Dei due camini della centrale di cogenerazione:

- uno è al servizio di un cogeneratore a gas di potenza elettrica pari a 3.044 kWe - 3.119 kWt, di diametro nominale interno pari a 900 mm e si sviluppa per una altezza pari a 21,00 m dal piano di calpestio della centrale termica;

- uno è al servizio di un cogeneratore a gas di potenza elettrica pari a 1.416 kWe - 1505 kWt, di diametro nominale interno pari a 550 mm e si sviluppa per una altezza pari a 21,00 m dal piano di calpestio della centrale termica;

Per tutti i generatori (sia per le caldaie che per i  motogeneratori) la tipologia LI dei materiali dei camini verticali è composta da una struttura portante interna di adeguato spessore in acciaio inox Aisi 316 L, in tre tratte unite tra loro mediante flangia e controflangia, serrate tra loro a mezzo di bulloneria in acciaio inox, progettata appositamente per le caratteristiche strutturali previste dal progetto, che prevede tutti i camini verticali contenuti in una struttura metallica di contenimento ad ellisse, idonea al solo vincolo dei camini per eventuali carichi orizzontali, e non predisposta al sostegno di carichi verticali .

La coibentazione interna tra le pareti è  in materassino in lana minerale basaltica ad alta densità (110 kg/m3) con doppio strato rinforzato di alluminio.

La parete esterna a vista è in acciaio inossidabile austenitico Aisi 304 con finitura semilucida, di spessore adeguato al diametro dei vari camini.

La stessa tipologia di materiale è stata adottata anche per la costruzione e composizione dei canali da fumo sia dei due motori della cogenerazione (diametro interno 550 mm e 900 mm) sia per le due caldaie di potenzialità maggiore (diametro interno 1100 mm e 1200 mm).

A differenza del resto dell'impianto, i canali da fumo di collegamento tra i camini verticali e le caldaie di potenzialità minore  (diametro interno 500mm e 900mm) sono invece stati effettuati con il sistema a elementi modulari Conix JH con finiture standard in uso per la nostra produzione, ossia in acciaio inox Aisi 316 L lucida per la parete interna a contatto con i prodotti della combustione e acciaio inox Aisi 304 semilucida per la parete esterna. In questa tipologia di prodotto, la giunzione della parete interna è caratterizzata da una apposita fascetta di fissaggio che ne consente il corretto assemblaggio e ne garantisce una perfetta tenuta, sia meccanica, sia dei fumi o delle eventuali formazioni di condense.

Infine, come previsto dal regolamento vigente in Regione Lombardia, nella parte verticale dei camini, ad adeguata altezza, sono stati predisposti tronchetti di prelievo da circa 2"1/2 con flangia UNI PN6 DN65 per la verifica e il campionamento dei fumi da parte dell'Ente Arpa Lombardia, sulla base della norma UNI 10169-2001.

La progettazione dell'impianto ha implicato una collaborazione costante, sia con il progettista delle opere edili, sia con il costruttore della struttura metallica di contenimento dei camini, con i quali sono stati definiti i vari sistemi di fissaggio.

 

davide.tuorto@caminiwierer.com





Fotogallery


ANNO:
2010
LUOGO:
Rozzano
CLIENTE:
H2O Impianti Srl

Contattaci


Newsletter Sfumature


Inserisci la tua mail per iscriverti gratuitamente alla newsletter Sfumature di Camini Wierer. Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità di prodotto e le normative di settore. Sfumature, tutti i colori del fumo.