Installazione di Camini strutturalmente indipendenti

L'impianto di evacuazione fumi a servizio di una nuova centrale di cogenerazione in Piemonte rappresenta un nuovissimo, completo e complesso esempio di progetto chiavi in mano realizzato da Camini Wierer Srl.
L'impianto comprende due camini verticali con relativi collegamenti a due generatori di vapore a media/alta pressione da 8500 kW ciascuno alimentati a gas metano, di nuova installazione presso uno stabilimento produttivo piemontese.
I due camini verticali, entrambi di altezza pari a 20 m, rientrano nella tipologia dei "camini staticamente indipendenti" e sono marcati CE ai sensi della UNI EN 13084-7, con designazione:
T 250 - H0 - W - L20 - 1.4404 - O.
I camini staticamente indipendenti sono stati progetta e realizzati con le seguenti specifiche:

  • parete interna a contatto coi fumi, di diametro nominale pari a 950 mm, in acciaio inox tipo Aisi 316 L (1.4404);
  • isolamento composto da uno strato di materassino in lana di roccia dello spessore di 50mm e da una intercapedine di ventilazione di 50 mm;
  • struttura portante esterna di diametro nominale pari a 1150 mm, in acciaio inox AISI 304 verniciato in finitura RAL su specifica richiesta del Cliente.

I camini inoltre sono stati inoltre predisposti per l'eventuale installazione in fase successiva di idonei silenziatori.
Ciascun camino è stato prodotto e assemblato in stabilimento per poter essere trasportato in cantiere già in un'unica tratta, di lunghezza pari appunto a 20 m, allo scopo di ridurre al minimo i tempi e semplificare le fasi di installazione.
I canali da fumo di collegamento delle caldaie ai camini sono stati realizzati in elementi modulari a doppia parete, della tipologia CONIX® DUO (JI – JH). I canali sono provvisti di marcatura CE in conformità alla norma armonizzata EN 1856-1, con designazione: T 450 - P2 - W - V2 - L50100 - O(200).
Gli elementi modulari della tipologia CONIX® DUO sono dotati di uno speciale giunto a bicchiere, che grazie al suo particolare profilo conico e all’inserimento forzato in pressione degli elementi, oltre a garantire un perfetto e rapido accoppiamento tra i vari elementi:

  • assicura la perfetta aderenza fra le due pareti interne del giunto, garantendo una elevata tenuta meccanica e ai gas, anche nel caso di funzionamento ad alta pressione del camino;
  • evita, nel caso di funzionamento a umido, la fuoriuscita della condensa per capillarità, grazie all’apposita gola ricavata nel giunto a bicchiere della parete interna;
  • protegge l’isolamento termico dalla penetrazione di acqua piovana;
  • assicura una elevata resistenza meccanica ed un sicuro fissaggio tra gli elementi, fatta eccezione per i casi indicati nel libretto di installazione, nei quali è necessario utilizzare la fascetta di bloccaggio elementi.

I canali da fumo sono costituiti da:

  • parete interna di diametro pari a 950 mm, realizzata in acciaio inossidabile AISI 316L;
  • coibentazione realizzata con pannelli e coppelle in lana minerale con densità pari a 110 Kg/mc (±10%), dello spessore di 50 mm; il materiale utilizzato per la coibentazione, secondo quanto indicato nel D.M. del 14 gennaio 1985, appartiene alla classe di reazione al fuoco 0 (zero);
  • parete esterna di diametro pari a 1050 mm, realizzata in acciaio inossidabile austenitico AISI 304.

Ciascuna linea inoltre è stata predisposta per l'installazione degli accessori e strumenti di controllo e misurazione dei fumi.
La progettazione dei camini e delle linee fumo è stata sviluppata tenendo conto di velocità, pressioni, temperature e sollecitazioni termiche e meccaniche del sistema, al fine di garantire il regolare scarico dei fumi nel rispetto della normativa vigente in materia. L'attività è stata completata con la fornitura delle relative certificazioni, istruzioni e dei manuali d'uso e manutenzione.
L'installazione
I camini sono stati realizzati in un'unica tratta e trasportati in cantiere, già completi di rivestimento, coibentazione e punti di prelievo e ispezione.
Il trasporto è avvenuto mediante carico delle due strutture su un unico autoarticolato. i camini sono stati posizionati e fissati su cavalletti sovrapposti e distanziati in modo tale da evitare possibili danneggiamenti durante il trasporto.
Lo scarico dei camini dall'autoarticolato è avvenuto con l’ausilio di due autogru operanti in contemporanea. Si è proceduto quindi al fissaggio ai camini dei rispettivi pianerottoli in modo da poter movimentare un'unica struttura completamente assemblata.
Utilizzando la seconda gru presente in cantiere i camini sono stati sollevati in verticale e posizionati fino all'inserimento sui tirafondi esistenti a mezzo dei fori presenti sulla piastra di base.
Al fine di minimizzare il rischio di danneggiamenti della verniciatura esterna dei camini durante le operazioni di movimentazione degli stessi, si è optato per l'utilizzo di fasce di rivestimento protettive.
Si è quindi completata l'installazione con la messa a piombo e il serraggio dei bulloni sui tirafondi stessi. Completata la fase di serraggio dei bulloni si è proceduto alla rimozione degli anelli di sollevamento dei camini mediante utilizzo di una piattaforma aerea.
Grazie alla tipologia di camino, realizzato in un'unica tratta strutturale, le operazioni di installazione sono risultate di facile esecuzione e rapide, tanto da consentire il completamento della posa dei entrambe le strutture nell'arco di poche ore.
Più complessa è invece risultata la posa dei canali da fumo modulari sia per le dimensioni significative degli stessi (dn estero 1050 mm) sia per la presenza all'interno della centrale di cogenerazione di numerose tubazioni, già installate immediatamente al di sotto del percorso dei canali.
Considerate le dimensioni dei canali, è stato necessario portare ciascun elemento modulare all'interno della centrale mediante utilizzo di gru a sbraccio. Ciascun elemento è stato poi sollevato in quota con carrucole a mano, fissate sulle lastre prefabbricate formanti il solaio di interpiano della centrale, e posizionato  mediante l'utilizzo di trabatelli, facendo particolare attenzione a non interferire con le tubazioni già posizionate.
Le operazioni di posa dei canali ha comportato circa una settimana di lavoro da parte di una squadra di cinque operatori.



Fotogallery



ANNO:
2012
LUOGO:
Piemonte

Contattaci


Newsletter Sfumature


Inserisci la tua mail per iscriverti gratuitamente alla newsletter Sfumature di Camini Wierer. Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità di prodotto e le normative di settore. Sfumature, tutti i colori del fumo.