Regolamentazioni comunali: il caso virtuoso di Trento

È ormai acclarato che qualsiasi prodotto della combustione contiene sostanze nocive alla nostra salute. In particolare le polveri sottili e sottilissime (PM10 e PM2,5) sono causa di numerose malattie, possono penetrare profondamente dentro i nostri polmoni, permeare i tessuti ed il sangue.

È pertanto necessario che i fumi vengano dispersi in atmosfera e la loro dispersione è tanto più efficace quanto più in alto essi vengono lanciati. Bisogna quindi che lo sbocco dell'impianto di evacuazione fumi sia realizzato a tetto,  quando invece i fumi vengono scaricati in facciata (scarico a parete) di fatto se ne impedisce la loro diluizione, essi tendono a ricadere verso il basso, investono le zone di passaggio e di permanenza delle persone.

Lo scarico a parete è inoltre causa di contenzioso tra vicini di casa, con frequente ricorso all' intervento dell'autorità sanitaria, che può obbligare alla chiusura dell'impianto. Proprio per questo  la legislazione nazionale (art.5 comma 9 del DPR 412/1993 e successive modificazioni) impone, salvo deroghe, lo scarico a tetto dei prodotti della combustione per caldaie e stufe.

Per gli scaldabagno invece, non rientrando essi nella definizione di impianto termico, non esiste una regolamentazione nazionale; d'altra parte i regolamenti edilizi locali di alcuni Comuni impongono anche per gli scaldacqua lo scarico a tetto.

E non solo per gli scaldabagno. In particolare il Comune di Trento, prescrive che negli interventi di nuova costruzione, di ristrutturazione, di restauro e risanamento conservativo, qualsiasi prodotto della combustione di caldaie, scaldacqua unifamiliari, stufe, forni, termocucine, ecc., nonchè qualsiasi forma di aerazione naturale o meccanica, quali cucine e cappe aspiranti, ecc., devono essere scaricati a tetto mediante camini e condotti di idonea sezione, alla quota prevista dalle vigenti norme UNI.

Non ci resta che augurarci che l'esempio di Comuni quali quello di Trento, particolarmente sensibili alla salute dei propri cittadini, venga imitato da molti altri, se vogliamo vivere in città più pulite e respirare un'aria più salubre.

Tutte le News >

Contattaci


Newsletter Sfumature


Inserisci la tua mail per iscriverti gratuitamente alla newsletter Sfumature di Camini Wierer. Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità di prodotto e le normative di settore. Sfumature, tutti i colori del fumo.