Cosa sapere sulla canna fumaria

Vogliamo oggi riprendere un utile articolo apparso il 5 gennaio su Cose di Casa intitolato Camini: che cosa sapere sulla canna fumaria

L'articolo riporta concetti importanti: 

1. ogni generatore di calore deve avere una propria canna fumaria con sbocco sopra il colmo del tetto

2. deve essere correttamente dimensionata in base alla potenza del generatore

3. deve essere di altezza adeguata a fornire un sufficiente tiraggio.

Fa invece un po’ di confusione sulla scelta dei materiali. L’autore/autrice parla di conglomerato cementizio, di inox e di ghisa e dimentica i refrattari. In realtà le canne in calcestruzzo non garantiscono la tenuta e possono essere utilizzate solo per la realizzazione della controcanna, la ghisa non è ammessa, l'acciaio inox consentito è solo l' Aisi 316L.

Non si fa purtroppo cenno al pericolo d'incendio, l'isolamento risulta consigliato solo per installazioni esterne, mentre sappiamo che deve sempre separare la canna fumaria da materiali combustibili, come per esempio il tetto in legno.L’installazione deve essere effettuata solo da tecnici abilitati ai sensi del D.M. 37/2008 e al termine dei lavori deve essere rilasciata la dichiarazione di conformità alla regola dell'arte. 

La norma tecnica che identifica la regola dell'arte è nel caso di impianti domestici a biomassa (apparecchi a legna/pellet di potenza < a 35kW) la Uni10683:2012.Non si parla di pericolo di incendio delle fuliggini e di pulizia periodica della canna fumaria come operazione assolutamente necessaria per evitare tragiche e disastrose conseguenze.

Speriamo, con questo breve contributo, di aver contribuito a rendere ancora più utile il bell'articolo da Cose di Casa. 

Tutte le News >

Contattaci


Newsletter Sfumature


Inserisci la tua mail per iscriverti gratuitamente alla newsletter Sfumature di Camini Wierer. Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità di prodotto e le normative di settore. Sfumature, tutti i colori del fumo.